I capolavori di Jacopo della Quercia

Raffinato maestro Jacopo della Quercia (1374-1438), figlio di  Pietro di Angelo di Guarnieri, scultore e orafo senese, apprendista nella bottega paterna, uomo di carattere vulcanico, ma al contempo  riflessivo e disordinato,  ebbe una brillante carriera che lo portò ad essere uno stimato maestro al livello internazionale.

Si afferma, già con la sua prima opera, un capolavoro: la Tomba di Ilaria del Carretto, figlia del marchese Carlo e moglie amatissima del signore di Lucca, Paolo Guinigi , morta di parto giovanissima. Commissione completata nel 1406.

La dolcezza, l’eleganza, la musicalità di questa figura conquista lo spettatore che rimane incantato davanti a questo volto e questo corpo che parla già di Rinascimento.

Fu subito ribalta!

Le commissioni fioccano: il maestro eseguirà la Fonte Gaia in piazza del Campo  (Siena), completata nel 1419 e pagata  ben duemila fiorini d’oro senesi, alcune parti del Fonte Battesimale, per il Battistero di San Giovanni (Siena) e innumerevoli altri capolavori,  per finire, con il portale per la chiesa di San Petronio a Bologna, impegnativa impresa, voluta dal vescovo di Arles, (governatore di Bologna nel 1424), capolavoro mai completato, che il famoso studioso Perkins definì”la tragedia della  porta”.

Tra un viaggio e l’ altro compiuto per le sue importanti commissioni, eseguirà anche la Madonna con Bambino , collocata all’interno della chiesa di Santa Maria a Villa a Sesta nel comune di Castelnuovo Berardenga,

Colpisce la grande maestria e abilità nel lavorare il legno, la resa di un morbido e ampio panneggio che avvolge il corpo di Maria con particoari pieghe triangolari, il bambino, paffuto e da mordere,  il volto dolce  e fiero della Vergine che cattura, con grande  fascino lo sguardo.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in berardenga e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a I capolavori di Jacopo della Quercia

  1. Pingback: Infiltrazioni d'acqua nella chiesa di Santa Maria alla Villa a Sesta - Il Cittadino Online

  2. Pingback: Infiltrazioni d’acqua nella chiesa di Santa Maria alla Villa a Sesta | Andrea Pagliantini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...